Significato e traduzione di trilione

Traduzione di trilione.Come tradurre la parola trilione? Esiste effettivamente il “trilione” in italiano? Ma soprattutto, cosa diavolo è un trilione?

Queste domande amletiche attanagliano bilioni e trilioni di poveri lettori e ascoltatori. Documentari scientifici, trasmissioni televisive, e anche film, serie televisive e riviste. Bene: colleghi traduttori e giornalisti, indomiti adattatori dei dialoghi e telespettatori, facciamo un po’ d’ordine.

Prima domanda:

Come tradurre la parola trilione?

Come si traduce e cosa è il trilione?
Dipende. Eh già, dipende. Partiamo da alcuni punti fermi: la nostra lingua è l’italiano giusto? In Italia si usa la cosiddetta scala lunga dei decimali, giusto? Bene. Negli Stati Uniti invece si usa la cosiddetta scala corta.

Nel novanta percento dei casi, quando un testo di origini statunitensi parla di “trilion” indica ciò che in italiano si traduce in “mille miliardi”. Quindi la risposta alla domanda “come si traduce trilion” è relativamente semplice: mille miliardi.

Da cosa nasce la confusione, quindi? Semplice: il “trilione”, in italiano, è una cosa ben diversa. Matematicamente, infatti, mille miliardi in italiano non si chiamano “trilione”, ma “bilione”. Quindi, una traduzione corretta della parola “trillion” è “bilione” (o, come detto, mille miliardi), mentre tradurre “trilion” con “trilione” è generalmente errato. Proprio facile-facile, vero?

Questo perché, in Italia e nei paesi che utilizzano la cosiddetta scala lunga, un trilione è un miliardo di miliardi, non mille miliardi come invece nei paesi dove si utilizza la scala corta.

Quindi: la parola trilion presa da un testo statunitense, in italiano non si traduce trilione (“un miliardo di miliardi”), si traduce “mille miliardi” o “bilione”. Si tratta di un cosiddetto falso amico, aggravato della matematica, che mette in crisi tutti i nostri poveri studi umanistici. Un falso amico accompagnato da un secondo falso amico, il “bilion”, che in italiano non si traduce “bilione” ma semplicemente “miliardo”.

Non c’è comunque troppo da disperarsi se finora si aveva sempre sbagliato: almeno nell’80% dei documentari, riviste e trasmissioni televisive in cui si usano queste parole, la traduzione è errata.

Esiste effettivamente il trilione in italiano?

Sì, esiste. Ma indica un miliardo di miliardi, non mille miliardi come invece, generalmente, in lingua inglese. Dobbiamo prima di tutto capire la scala utilizzata dallo scrivente, il contesto, e qual è effettivamente il senso che vuole trasmettere con la frase.

Cosa diavolo è un trilione?

  Come detto: dipende. Matematicamente un trilione è:

  • 1.000.000.000.000.000.000 (un miliardo di miliardi) per i paesi che utilizzano la scala lunga (brevemente: Europa).
  • 1.000.000.000.000 (mille miliardi) per i paesi che utilizzano la scala corta (brevemente: Stati Uniti).

E cosa diavolo è un bilione?

  • 1.000.000.000.000 (mille miliardi) per i paesi che utilizzano la scala lunga (brevemente: Europa).
  • 1.000.000.000 (un miliardo) per i paesi che utilizzano la scala corta (brevemente: Stati Uniti).

C’è una traduzione più semplice di trilione?

A prescindere dal significato letterale dei vocaboli, a cui bisogna comunque fare molta attenzione per non prendere cantonate durante una traduzione o quando si legge un testo, c’è un secondo aspetto importante: la cosiddetta accettabilità del testo in una cultura. Il termine trilion è d’uso abbastanza comune nei negli Stati Uniti e altrove. Non è raro, nelle letture di ogni giorno, trovarsi davanti a frasi come “trilion of planets”, “trilion of cells”, e così via. Una frase del genere è abbastanza comprensibile per un inglese medio: indica, in sostanza, “un numero incredibilmente grande” di pianeti, di cellule, e così via. Questo a prescindere dal significato matematico e tecnico della parola.

Ma non è affatto lo stesso per un italiano. Infatti, non solo – come abbiamo visto – il termine trilione ha un significato matematico ben differente, ma nella lingua e nelle consuetudini italiane – e più in generale europee – il termine trilione non è di uso comune. Perciò, a prescindere dall’imprecisione tecnica, la frase “un trilione di pianeti”, a un italiano medio comunica anche molto poco dell’effettivo significato originale.

Considerate queste premesse, se ciò di cui abbiamo bisogno è che il lettore o che l’ascoltatore colga il senso effettivo della frase oltre che il mero significato matematico, una buona soluzione è probabilmente quella di tradurre le succitate frasi utilizzando la locuzione “migliaia di miliardi”.

Per esempio, prendiamo la frase:  “there are trillion of cells in human body“. Una buona traduzione letterale è: “ci sono migliaia di miliardi di cellule nel corpo umano”. Se invece ciò che ci serve è comunicare la sensazione di un numero incredibilmente grande, una localizzazione della frase meno letterale ma altrettanto comprensibile per un parlante italiano è: “ci sono miliardi e miliardi di cellule nel corpo umano” oppure, tecnicamente meno puntuale ma molto più intendibile nel suo significato effettivo: “ci sono miliardi di cellule nel corpo umano”.

Sono invece quasi sempre scorrette sia la traduzione “ci sono trilioni di cellule nel corpo umano”, sia “ci sono miliardi di miliardi di cellule nel corpo umano”, a meno che chi ha scritto il testo inglese non abbia utilizzato la scala lunga, cosa piuttosto rara.

Come abbiamo visto, perciò, quando si tratta di testi non strettamente tecnici, in genere il trilione e il bilione indicano semplicemente “dei numeri molto, molto grandi”. Allo stesso tempo le parole, pur sembrando simili (“trilione”, “trillion”; “bilione”, “bilion”), rappresentano spesso matematicamente numeri molto diversi – a seconda della scala utilizzata – ed è errato tradurle nel modo apparentemente più semplice: così come una “factory” non è una “fattoria”, e “finally” non vuol dire “finalmente”.

Quando traduciamo un testo o cerchiamo di capire un documentario ricordiamoci di queste cose. Ma soprattutto cerchiamo di non… dare i numeri.

Luca Spinelli

Giornalista svizzero, scrive prevalentemente di innovazione, diritto e società.

Commenta via Facebook

4 Commenti

  1. Danilo

    Per i paesi che utilizzano la scala lunga. C’è una ripetizione?

    Replica
    1. Luca Spinelli (Autore Post)

      Corretto, grazie.

      Replica
  2. Luca Spinelli

    Saresti un ottimo SEO copy Luca. 2° per “trilione” (credo pure involontariamente). Complimenti davvero :-)

    Replica
    1. Luca Spinelli (Autore Post)

      Ciao Luca, grazie. :-) In effetti l’ho fatto per molto tempo come team manager o consulente. Quando con Taverniti si lasciò il forum dedicato al posizionamento su html.it per crearne uno nuovo (proprio quel giorgiotave.it) parlammo di fare l’admin, ma gli impegni giornalistici poi mi portarono altrove. Con le edizioni Apogeo dovevo scrivere un libro sul tema numerosi anni fa, ma alla fine non ho mai avuto tempo e ora il mercato è saturo e anche cambiato. Col mio sito personale lo faccio molto poco e molto distrattamente, sicuramente c’è tantissimo da sistemare dovunque. Il tempo è sempre tiranno. ;-)

      Replica

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *